TAV: Pubblicato il Bando di Gara TELT

Il 15 marzo la società Tunnel Euralpin Lyon Turin ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il bando di gara (gli avis de marchès) da 2,31 miliardi di Euro per i lavori di completamento delle due canne della galleria tra Saint Jean de Maurienne ed il territorio italiano. Lo abbiamo appreso dal blog di Marco Gasparri. La notizia viene resa nota anche su Twitter dalla stessa Telt, l’azienda italo-francese incaricata della realizzazione e della successiva gestione della nuova linea ferroviaria che dovrebbe collegare Lione con il capoluogo piemontese; il via libera alla pubblicazione in Gazzetta era stato dato dal CdA della società lo scorso 11 marzo.

In totale sono tre i lotti di lavoro previsti: il primo, con una base d’asta prevista di 1 miliardo di euro, avrà ad oggetto lo scavo del tunnel di base, a partire dall’attacco in Francia, con “il trasferimento delle opere esistenti e la realizzazione di tutte le opere future del tunnel di base di una lunghezza di 21,9 km circa“. Il lotto n. 2 (base d’asta da 1,12 miliardi) prevede invece, unitamente allo scavo di altra parte del tunnel di base, lavori che “includono il trasferimento delle opere esistenti e la realizzazione di tutte le opere future del tunnel di base per una lunghezza di 23,1 km circa da Saint-Martin-la-Porte a Modane“, mentre il lotto 3 (con base d’asta pari a 180 milioni), prevede il completamento dello scavo del tunnel di base e delle altre opere connesse alla realizzazione della TAV – info su Marco Gasparri Blog.

Naturalmente, la buona riuscita della gara è subordinata alla preventiva approvazione del progetto da parte dei governi delle due nazioni coinvolte: non potrà infatti procedersi all’invio delle lettere di invito con i capitolati di appalto fin quando la Telt non avrà ottenuto il via libera di Francia e Italia.

La procedura infatti può essere sospesa dall’Ente aggiudicatore (in qualsiasi momento, fino alla stipula dell’appalto) “per motivi economici, giuridici o tecnici o – per quel che interessa in questa sede – risultare da una scelta dei due Stati”, con la conseguenza che l’intera realizzazione dell’opera dipenderà dalle scelte che i due Governi dovranno adottare il prima possibile o, comunque, in tempi brevi.

Tenuto conto della grande risonanza popolare e mediatica che la TAV ricopre ormai da anni in entrambi gli Stati coinvolti, non si sono fatte attendere le prime contestazioni alla pubblicazione del bando di gara, provenienti sia dagli ambienti dichiaratamente contrari alla sua costruzione (no-TAV e associazioni affini) sia da alcune forze politiche nazionali. In Italia, come in Francia, sono molte le voci contrastanti sulla costruzione di questo tunnel ferroviario che dovrebbe collegare due sponde delle Alpi franco-piemontesi: a ciò si aggiunga che i partiti politici di entrambi i Paesi hanno fondato parte dei propri programmi elettorali su questa grande opera, così contribuendo all’incremento della sua rilevanza politico-sociale,

Dovrà quindi attendersi ancora un po’ di tempo prima di poter trovare una soluzione – positiva o negativa che sia – all’annosa questione della TAV. Quel che è certo è che l’ente aggiudicatore, una volta ottenuto il via libera, è pronto a dare avvio ai lavori.

(Credits: Marco Gasparri Blog – Magas Marco Gasparri)

Be the first to comment on "TAV: Pubblicato il Bando di Gara TELT"

Lascia un commento