Sotto i tre giorni di malattia basterà l’autocertificazione

Niente più certificati. Niente più telefonate al medico per chiedere la “giustificazione” per le assenze dal lavoro, almeno per quelle fino a tre giorni.
In Senato è arrivata una proposta (che ora dovrà essere esaminata e votata) che prevede la possibilità di ricorrere ad una autocertificazione per i primi tre giorni di malattia
La Commissione Affari Costituzionali ha recepito la sollecitazione arrivata dai medici che vedono di buon occhio una riduzione dei carichi di lavoro.
Il Disegno di Legge presentato dal senatore Maurizio Romani del Gruppo Misto, Vicepresidente della Commissione Igiene e Sanità, prevede che, in presenza di un disturbo che il lavoratore ritenga invalidante ma passeggero, dovrà essere lui stesso a comunicarlo al medico, cui invece spetterà solamente il ruolo di tramite per la trasmissione telematica all’Inps e al datore di lavoro.
Ogni responsabilità per eventuali illeciti ricadrà direttamente sul lavoratore che potrà essere sottoposto anche a procedimenti penali qualora venisse accertata la falsità della dichiarazione rilasciata.
Se tale DDL venisse approvato, sarebbe certamente un passo avanti nella direzione di una semplificazione delle procedure

Be the first to comment on "Sotto i tre giorni di malattia basterà l’autocertificazione"

Lascia un commento