Renzi sul Referendum: “La partita è adesso, non ci sarà un’altra occasione”

Renzi sul Referendum: "La partita è adesso, non ci sarà un'altra occasione"

“Dire ‘no’ alle Olimpiadi perché in otto anni si crede di non riuscire a combattere la corruzione a Roma significa rinunciare a fare politica, a cambiare le cose, a dare una speranza alla propria comunità”

Renzi sul Referendum: "La partita è adesso, non ci sarà un'altra occasione"

Il premier Matteo Renzi su E-news dopo l’annuncio della data del referendum costituzionale in programma il 4 dicembre, ha scritto che “la partita è tutta qui. Qui e ora. Chi vuole cambiare, ci dia una mano. Dandoci del tempo, chiamando un po’ di amici, facendo il volontario sulla rete o tra la gente. Oppure costituendo un comitato. Come fare è spiegato su www.bastaunsi.it. Dove chi vuole può anche dare un piccolo contributo economico, prezioso per la campagna di comunicazione, che abbiamo iniziato a far girare. Ogni sforzo è importante. Può persino essere decisivo. La partita è adesso e non tornerà. Non ci sarà un’altra occasione. Sono certo che non la sprecheremo”. “Vedo l’Italia del 2017. Il G7 a Taormina, decisivo. L’incontro di Roma del 25 marzo per raccontare come vogliamo cambiare davvero l’Europa anziché lasciarla preda di egoismi e burocrazie. E il consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, mai così importante anche alla luce di quello che sta avvenendo nel mondo”.

“Questa Italia, per me, ha bisogno di gente che propone, non di gente che urla. E questa Italia deve cambiare, non può rimanere ostaggio dei soliti noti, della solita palude che ha bloccato la crescita dell’ultimo ventennio. “Ecco perché il referendum costituzionale (si voterà il 4 dicembre, dalle 7 alle 23) è fondamentale. E il risultato del referendum non dipende tanto da me, ma da tutti voi”.

Dire ‘no’ alle Olimpiadi
Renzi riferendosi alla decisione del sindaco di Roma, Virginia Raggi. “Dire ‘no’ perché non si è d’accordo è un atto legittimo. Dire ‘no’ alle Olimpiadi perché in otto anni si crede di non riuscire a combattere la corruzione a Roma significa rinunciare a fare politica, a cambiare le cose, a dare una speranza alla propria comunità. Non è solo una figuraccia internazionale per l’Italia: è un’ammissione della propria incapacità di cambiare le cose”.

Be the first to comment on "Renzi sul Referendum: “La partita è adesso, non ci sarà un’altra occasione”"

Lascia un commento