Premier Renzi sul referendum sulle trivelle: “Spero che fallisca”

Premier Renzi sul referendum sulle trivelle: "Spero che fallisca"

Il presidente del Consiglio nel corso del #matteorisponde sui vari social network ha tenuto a ribadire la sua posizione sul referendum sulle trivelle: «Io spero che questo referendum fallisca perché potrebbe bloccare 11mila posti di lavoro»

Premier Renzi sul referendum sulle trivelle: "Spero che fallisca"

Il premier Matteo Renzi, durante il #matteorisponde, in diretta nei vari social network, ha risposto sui vari temi di attualità tra cui il referendum sulle trivelle e sui prossimi provvedimenti che il governo ha intenzione di varare. «Io spero che questo referendum fallisca – ha spiegato il presidente del Consiglio – perché potrebbe bloccare 11mila posti di lavoro». «Abbiamo spostato la visita a Matera per evitare ulteriori polemiche». Perché non sono state accorpate amministrative e referendum? L’ex sindaco di Firenze risponde: «Lo prevede la legge italiana, ma se vuole può fare la domanda a chi ha promosso il referendum». «Non c’è cosa più di sinistra del Jobs Act che ha creato posti di lavoro e dato tutele a chi non le aveva. Alla faccia di tutti quelli che dicevano: ‘Noi abbiamo l’art. 18 come coperta di Linus’. A questi rispondo: dì una cosa di sinistra? il Jobs Act».

«Sto cercando di sbloccare Paese per anni fermo. Per me è una medaglia al petto, anzi è il minimo che posso fare. Le sentenze che passano in giudicato decidono se un’azienda rispetta le regole o no. Decidono chi è colpevole o no. Tempa rossa è una delle decine di provvedimenti che abbiamo sbloccato. Sono orgoglioso di aver sbloccato questi provvedimenti».

«Gli 80 euro non sono una marchetta, ma un fatto di giustizia sociale ed economica. La legge sugli 80 euro noi l’abbiamo fatta dopo le elezioni europee. Ma quale marchetta. Ma viene comodo dire che Renzi usa i bonus per fare marchette elettorali. Chi lo dice insulta gli italiani, pensa che gli italiani si facciano abbindolare ed esprime il disprezzo che hanno verso gli italiani».

«In realtà non sta messo così male, ma serve una strategia politica industriale sul turismo. Oggi c’è un pezzo di Stella sul Corriere sul turismo, in parte lo condivido, in parte no perché il turismo concorre in parte significa al Pil ma di certo c’è un margine pazzesco di miglioramento».

«Prendiamo le cose che ci sono e mettiamole a posto, sblocchiamole. Ad esempio, Pompei faceva notizia per i crolli, ora è una delle realtà più attrattive. C’è bisogno del massimo coinvolgimento degli italiani perché la bellezza del nostro Paese non va sprecata».

«Vedo tanti troll, la vostra è una vita drammatica e vi mandiamo un grandissimo abbraccio. Sono fiero del servizio sociale che svolgiamo offrendovi la possibilità di offendere gli altri».

Be the first to comment on "Premier Renzi sul referendum sulle trivelle: “Spero che fallisca”"

Lascia un commento