Parma, la calda estate dei prezzi

L’estate parmigiana è calda, ma non solo sul fronte meteo, bensì anche su quello dei prezzi. Nel mese di luglio 2017 l’inflazione nel nostro paese è rallentata, ma a Parma sembrano non essersene accorti, visto che i prezzi salgono oltre la media nazionale.

In particolare, costa di più andare in albergo o al ristorante, ma non pensate che il salasso riguardi solo i turisti. Aumentano i costi dei trasporti e quelli legati alla casa.

Per fortuna ci sono anche voci in controtendenza, come le spese relative a comunicazione e istruzione. Un lieve calo si registra nella spesa per gli alimentari, con un -0,7%. Hotel e ristoranti hanno invece conti più salati di ben il 7,3% su base annua.

Le bollette di acqua, gas e luce salgono del 3,3% e il costo annuo dei trasporti è aumentato poco meno del 3%. Forse facendo la spesa al centro commerciale di Parma non avrete notato la differenza, ma fateci caso e confrontate le bollette degli ultimi mesi, o se siete soliti mangiare fuori i conti del ristorante. Vi renderete conto di questo trend, che certo non giova alle vostre tasche.

Secondo le rilevazioni effettuate dallo stesso Comune di Parma, rispetto ai mesi estivi dello scorso anno, i prezzi in città sono aumentati, nei casi peggiori, anche del 24%. I prezzi medi di ristoranti, bar e pizzerie sono cresciuti, mese dopo mese, dello 0,2%, superando nel complesso il +3%.

Su questa sorta di inflazione di Parma incidono poi anche le bollette, che rappresentano un vero salasso per i residenti. In un anno poi le spese condominiali sono aumentate del 7,4%.

Il fenomeno non è facile da spiegare e riguarda anche altre città, in genere medie o grandi. L’unica speranza è che il trend dei prezzi rientri nella media nazionale e magari possa subire un’inversione di tendenza. L’alternativa sarebbe aumentare gli stipendi e le pensioni, ma è quantomeno improbabile.

Bisognerà che tutti i parmensi e anche i visitatori della città si ingegnino per trovare dei modi per risparmiare un po’. Online ad esempio si trovano molti spunti utili e veramente interessanti per ridurre le bollette, con piccoli accorgimenti, limitando gli sprechi.

Be the first to comment on "Parma, la calda estate dei prezzi"

Lascia un commento