Anno nuovo, mode vecchie: prosegue il boom del trading online

Anno nuovo, mode vecchie: prosegue il boom del trading online

Anno nuovo, mode vecchie: prosegue il boom del trading online

Il 2017 si è aperto nel segno dell’anno precedente per quanto riguarda gli investimenti. Quello passato è stato caratterizzato dalla crescita poderosa degli investimenti sul web. Una tendenza che in realtà già aveva iniziato a diffondersi qualche anno prima e che il 2016 ha soltanto ribadito; non quindi un fuoco di paglia né un innamoramento passeggero. Gli utenti del web, e da questo punto di vista gli italiani sono ai primi posti, dimostrano di continuare ad apprezzare vizi (ce ne sono diversi) e virtù del trading online. Uno strumento che offre un ventaglio piuttosto vario di possibilità nel campo degli investimenti: si tratta di una attività di carattere speculativo che implica la possibilità di andare a guadagnare puntando su asset di vario genere. Oggi si può investire direttamente tramite web su azioni, forex (quindi valute straniere), materie prime, bitcoin, obbligazioni, titoli di Stato ecc. Andiamo a vedere nello specifico come investire online direttamente da casa: tutto quello che occorre una piattaforma web che opera in veste di intermediario. Un portale, niente più, al quale l’utente dovrà collegarsi; e sul quale dovrà andare ad aprirsi un profilo/conto completo di tutti i dati. Una volta creato il nostro account possiamo iniziare a scorrere le offerte del mercato muovendoci da un asset all’altro. Si dà per scontato che chi inizi ad operare in questo modo abbia già una qualche infarinatura, seppur minima, di investimenti. Questo perché come si è visto, la procedura per aprire un account da investitore fai da te è semplice e lo potrebbe fare chiunque.

Ma al di là di tutto sarebbe opportuno iniziare a investire solo quando si ha un bagaglio di conoscenza adeguato. E qui entra in gioco la formazione, che le stesse piattaforme offrono agli utenti. Non sono pochi i broker che ormai hanno compreso l’importanza, in termini di opportunità per loro stessi, di crearsi una folta schiera di trader formati nel campo del trading online. E per questo offrono anche servizio di formazione online, direttamente sulla piattaforma. Un utente che acquisisca una qualche conoscenza d’altra parte, sarà invogliato a provare quanto appreso. Nel trading online si traduce nell’andare ad aprire un account presso il broker dal quale si è ‘andati a scuola’ e iniziare a piazzare qualche movimento su asset vari.

Un meccanismo perfetto quello studiato dai broker del web che implica l’abbocco iniziale; seguito da un periodo di formazione nel quale al futuro trader vengono date le basi per muoversi sui mercati; e si conclude infine con l’investimento vero e proprio. E come dicevamo i risultati non hanno tardato ad arrivare dato che negli ultimi anni la crescita di questo settore è stata paurosa. Anche nel 2017 appena iniziato la deriva si sta confermando. E gli utenti italiani sono tra i più attivi in materia di trading online.

Be the first to comment on "Anno nuovo, mode vecchie: prosegue il boom del trading online"

Lascia un commento